Rubriche Tecnica Pratica Fotografica

Tecnica Pratica Fotografica – INTRODUZIONE

INDICE ARGOMENTI

1. Composizione e inquadratura, i fondamentali che fanno la differenza

2. Che tipo di fotografo sei?

3. Impugnare correttamente la fotocamera

4. Modalità di ripresa (automatica o manuale)

5. Esposizione

6. Inquadratura, regola dei terzi

7. Studio del punto di ripresa

8. Il flusso Digitale

9. Il ritratto

10. Lo zoom

11. Sensibilità ISO

12. Luce ambiente con aggiunta di flash

13. L’obiettivo grandangolare per la città

14. Uno stativo artigianale

15. Macro-fotografia i primi consigli

16. Trucchi per fotografare i fiori

17. Il sensore

18. Scatti in rapida sequenza

19. La reflex

20. Gli obiettivi

21. Il teleobiettivo

22. Filtri Bianco e Nero

23. Lasciare scorrere l’acqua o congelarla?

24. Obiettivi a specchio (catadiottrici)

25. La spettacolarità del mosso

26. Il protagonismo delle luci di scena

27. Il flash elettronico

28. Fotografare gli animali in gabbia

29. La temperatura colore

30. L’esposimetro TTL

31. Leggere i dati tecnici di scatto (EXIF)

32. Effetto Flou

33. La luce Bank

34. Esposimetro per luce incidente

35. Schede di memoria

36. Obiettivi decentrabili

37. Le fotocamere per l’architettura

38. Filtri creativi

39. Still-Life (effetti speciali in fase di ripresa)

40. Foto subacquea, la giusta attrezzatura

41. Come fotografare sott’acqua

42. Stativi e cavalletti in ogni situazione

43. Flash anulari

44. Prospettive e colori nel paesaggio

45. Paesaggi e soggetti

46. Gli LCD al sole

47. Street Photography – (soggetti)

48. Fotografare soggetti con gli occhiali

CONTINUA…

PREMESSA...

Prima di tutto.. . .  Anima e sentimento fotografico, siamo UNICI !

  • Oltre qualsiasi tecnica che si possa apprendere ed applicare sul campo , oltre ogni attrezzatura posseduta e utilizzata , c’è qualcosa che nessuno può insegnarci o prestarci … il nostro occhio , ciò che vediamo e riusciamo a sviluppare nella nostra testa , dobbiamo essere unici nel saperlo “tradurre” in una immagine . Ritagliare il mondo attraverso il mirino di una fotocamera … ci sono persone che sanno vedere ed altre che non sanno nemmeno guardare .
occhio

Il nostro occhio è il vero elemento che fà la differenza .

Quello della fotocamera diventa solo il mezzo meccanico per veicolare ciò che vediamo e immortalarlo in una frazione di secondo chiamata fotografia...

oltre ad essere fotografo, sei un essere umano un po’ speciale, capace di guardare in profondità dove altri tirerebbero dritto.

Imparare ad osservare, non è una cosa facile, un fotografo di alto livello ha un modo di guardare diverso rispetto alla media.

Per acquisire un “occhio fotografico” si deve fare molta pratica con la macchina fotografica, uscire per la città (o dove vi pare a voi) fotografando tutto quello che vi attira, sperimentando inquadrature diverse e “fotografare, fotografare e fotografare il più possibile per migliorare” come mi disse un fotografo di mia conoscenza è un ottimo esercizio, in poche parole la pratica è fondamentale.
Un notevole aiuto per allenare al meglio il nostro occhio alla fotografia può essere quello di osservare le foto di grandi fotografi , quadri di grandi pittori o film d’autore prestando particolarmente attenzione alle inquadrature studiate dai registi . Certo tutto può essere utile ma ricordatevi sempre che siamo unici anima e sentimento fotografico bisogna saperlo ritrovare dentro di noi saper guardarsi intorno e … Fotografarlo !

Espressione della sensibiltà umana...

La fotografia , quando vissuta con passione è un’imensa espressione della sensibilità umana , fermarci un attimo a guardare quei gesti sui quali nessuno si sofferma, sulla luce che nessuno si accorge ci accarezza, sulle forme che molti sottovalutano in quanti modi si sanno trasformare. Se siamo capaci di “sentire”, “vedere”, “assaggiare”, “annusare”, “toccare” quello che il mondo ti offre nella sua più intima essenza, allora quell’occhio fotografico che così tanto ti pare misterioso, emergerà fuori, e lo farà con prepotenza, perchè sarà l’espressione della tua carica vitale, della tua passione, della tua sensibilità .
Certo, è un occhio che si allena, che può migliorare, ma se si è ciechi dalla nascita non si potrà mai vedere.

Se ti fermi un attimo a “sentire” il mondo, egli entrerà dentro di te, e ti mostrerà, in un solo istante, tutto quello, che fino a quel momento, avevi solo immaginato dentro i sogni di fanciullo.

Se dopo ci accorgiamo che quello che abbiamo visto non è venuto fuori proprio come lo abbiamo sentito è solo perchè non abbiamo avuto i mezzi tecnici per realizzarlo ed ecco che a quel punto diventa fondamentale (ma secondariamente) avere le conoscenze tecniche e i mezzi giusti per poter esprimersi al meglio . Anche il migliore dei piloti difficilmente vincerebbe una gara con l’automobile più lenta della gara …
il consiglio :

allenate il vostro sguardo ma soprattutto fate attenzione ai dettagli alle sfumature e i colori e imparate a “sentire dentro” ogni immagine che scatterete .
vedutedautore
Vedute d'Autore®, è associazione culturale gruppo fotografico di Abbiategrasso. Nato nel 2010 senza scopo di lucro, ha tra i suoi obiettivi principali, la passione per la fotografia e la condivisione degli eventi e le attività attraverso i moderni strumenti di social networking online (blog, facebook, ecc) e più tradizionali (sito web).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spam Protection by WP-SpamFree